Proroga interventi edilizi da realizzarsi con modalità semplificata, ai sensi dell’art. 78 della LR 8/2020 “…misure urgenti per contrastare gli effetti dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Con l’art. 27, comma 1, della LR n. 3 del 28/04/2022 è stata prorogata di 210 giorni dalla fine dell’emergenza (ossia fino al 27/10/2022) la scadenza prevista dalla LR 8/2020, art. 78, commi 4 e 6, inizialmente fissata al 30/04/2022, per la realizzazione di interventi finalizzati all’installazione di allestimenti temporanei per:

  • il mantenimento della capacità ricettiva, nei limiti prescritti dalle autorizzazioni igienico-sanitarie, ove esistenti, delle strutture ricettive alberghiere, extralberghiere, dei complessi ricettivi all’aperto, degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e degli agriturismi;
  • il rispetto delle misure di sicurezza prescritte per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 per le attività produttive di tipo artigianale, industriale e commerciale;

Per quanto riguarda gli interventi già realizzati, qualora gli stessi ricadono in area sottoposta a vincolo paesaggistico di cui al d.lgs 42/2004, e non beneficino delle esenzioni di cui all’art. 4 della LR 18/1994, è necessario, ai sensi dell’art. 27, comma 2, della LR 3/2022, presentare domanda di autorizzazione paesaggistica, utilizzando l’apposita procedura digitale disponibile sul sito del SUEL attraverso il servizio “Invia la pratica”, dopo essersi accreditati e aver preso visione dell’informativa relativa alla privacy, scelto il Comune dove si svolge l’attività, selezionato il settore di attività produttiva interessato, avanzare nella scelta fino, per il settore specifico, agli interventi edilizi necessari alle misure di sicurezza per l’emergenza COVID-19 e infine alla richiesta/comunicazione.