homequesiti e notizie › archivio notizie

Archivio Notizie

Semplificazione dell'acquisizione della tabella dei giochi proibiti aggiornata. Avvio di nuova modalità telematica da lunedì, 16 settembre 2019.

Categoria: Informazioni generali - Data notizia: venerdì 13 settembre 2019

Per agevolare e semplificare l'acquisizione della tabella dei giochi proibiti, predisposta ed approvata dalla Questura di Aosta, si informa che a decorrere da lunedì 16 settembre 2019, sarà adottata dallo Sportello Unico degli Enti Locali della Valle d'Aosta una nuova modalità telematica, che consentirà la sua acquisizione semplificata, nell’ultima versione aggiornata in data 12 gennaio 2018, dal proprio sito internet, accedendo, dalla sezione "Servizi alle imprese" alla specifica pagina "Acquisizione della tabella dei giochi proibiti".

Si ricorda che la tabella dei giochi proibiti è il documento obbligatorio, previsto dall’art. 110, comma primo, del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (TULPS), approvato con regio decreto 773/1931, che elenca i giochi non consentiti in quanto d'azzardo ovvero vietati nel pubblico interesse, la cui mancata esposizione in luogo visibile è sanzionata penalmente dall’art. 17 del TULPS.

Pertanto tutti gli esercizi abilitati, ai sensi dell’art. 86 del TULPS, alla pratica del gioco e all’installazione di apparecchi per la sua effettuazione, sono tenuti ad esporre la sopracitata tabella, vidimata dallo Sportello, eventualmente in sostituzione di quella già presente se non aggiornata, senza la necessità di applicarvi la marca da bollo. La modalità telematica è a disposizione di tutti gli esercizi interessati, operanti in Valle d'Aosta, indipendentemente dal fatto che le procedure per l’abitazione all’esercizio della loro attività, di competenza comunale, siano state, al momento, prese in carico dallo Sportello.

Si ricorda che, viceversa, per gli esercizi abilitati dalla Questura di Aosta, ai sensi dell’art. 88 del TULPS (esercizi di raccolta delle scommesse, esercizi di sala bingo ed esercizi autorizzati all’installazione di sistemi di gioco videolottery (VLT), l’acquisizione della tabella dovrà avvenire presso la medesima Questura, a cui compete la vidimazione, con le modalità da essa definite.

Nel contempo l’esercente, nell'ambito della nuova modalità procedurale, viene edotto e sensibilizzato circa le prescrizioni della legge regionale 14/2015, recante disposizioni in materia di prevenzione, contrasto e trattamento della dipendenza del gioco d'azzardo patologico e circa l'obbligo del rispetto, in termini di numero e tipologia di apparecchi da installare, degli atti regolamentari di competenza dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Con l’occasione è inoltre previsto che l’esercente possa provvedere, in forma semplificata, agli adempimenti in tema di segnalazione di detenzione, installazione ed esercizio di giochi leciti diversi da quelli indicati all'art. 110, commi sesto e settimo, del TULPS (quali carte da gioco, giochi da tavolo (scacchi, dama, monopoli, ecc.), carambola, calciobalilla, gioco a dardi (freccette), ping-pong, giochi informatici senza collegamento ad internet, biliardi, biliardini, attrazioni per bambini con congegno a vibrazione tipo kiddel rides, motorette e cavallini a dondolo attivabili a moneta o a gettone … ), in relazione al combinato disposto dell’art. 86, comma primo, del TULPS, dell’art. 194 del Regolamento di esecuzione del TULPS, approvato con regio decreto 635/1940 e degli artt. 19 della legge 241/1990 e 22 della legge regionale 19/2007, in materia di procedimento amministrativo, anche, se del caso, a conferma dell'eventuale specifica abilitazione già posseduta. L'esercente potrà quindi altresì acquisire l'attestazione dell’avvenuta effettuazione di tale segnalazione da esibire all’occorrenza.

Per ulteriori informazioni si rimanda, inoltre, alla direttiva del SUEL n. 38, pubblicata all'interno della sezione dedicata.

Quesiti e notizie