homeprocedimentiistruzioni e informazioni › configurare la postazione di lavoro

Configurare la postazione di lavoro

Prerequisiti per l’utilizzo dell’invio delle pratiche online

Introduzione

Per l'accesso ai servizi online di invio pratiche è necessario utilizzare una CNS (Carta Nazionale dei Servizi) dotata di firma digitale. La CNS è un dispositivo elettronico (microchip), con capacità di elaborazione di algoritmi crittografici, al cui interno sono memorizzati il certificato digitale di autenticazione del titolare e, in forma sicura (protetta da codice PIN), la corrispondente chiave privata (non esportabile al di fuori del microchip). Il certificato digitale è a tutti gli effetti un documento per l'identificazione in rete del titolare e, come tale, può essere rilasciato da un Ente o Amministrazione Pubblica. Le principali Amministrazioni (che a loro volta si avvalgono di Certification Authority accreditate) che oggi rilasciano le CNS (o CRS in caso di carte regionali) sono:

  • Le Camere di Commercio, a chiunque ne faccia richiesta in tutte le province del territorio nazionale.
  • Il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, ai propri iscritti.

Le politiche di rilascio dipendono dai singoli Enti a cui si rimanda per maggiori dettagli. La CNS viene distribuita sotto forma di tessera a microprocessore (smart-card) o di chiavetta USB.

Come si utilizza la CNS

Per poter utilizzare la CNS sono necessari alcuni passi di configurazione che prevedono:

  1. Installazione del lettore (in caso di utilizzo di una smart-card) oppure direttamente della chiavetta USB
  2. Configurazione del browser e l’importazione del certificato di autenticazione

Installazione del lettore

Generalmente il lettore è autoinstallante; dopo averlo collegato alla porta USB, il sistema operativo del pc eseguirà le operazioni necessarie al caricamento del software di gestione (driver) della periferica.

Configurazione del browser

Questa operazione si compone essenzialmente di due passi:

  • Caricamento del certificato dell’Ente certificatore;
  • Caricamento dei driver necessari alla lettura del certificato dalla smart-card.

Le istruzioni per la configurazione del browser sono legate al tipo di smart-card utilizzata. A tale scopo vengono indicati i riferimenti ai siti contenenti le istruzioni dei più diffusi modelli di smart-card

Ulteriori informazioni sulla CNS sono disponibili all'indirizzo: http://www.digitpa.gov.it/carta_nazionale_dei_servizi

Eventuali controlli successivi

Di seguito sono descritti una serie di controlli per la risoluzione di problemi che si potrebbero verificare nella fase di autenticazione.

Il mancato funzionamento della procedura di autenticazione con smart-card può manifestarsi con uno dei seguenti messaggi:

  • “Nessun certificato presente in sessione”
  • “Smart-card non riconosciuta”

Alcune descrizioni hanno un carattere decisamente tecnico pertanto i concetti più ostici potranno richiedere l’assistenza di una figura tecnica.

Messaggio “Nessun certificato presente in sessione”

Questo messaggio indica che il browser non ha trasmesso al server alcun certificato (X.509) per provare l’identità dell’utente. Quando si presenta questo errore, è necessario effettuare i seguenti controlli:

  • Controllare che si stia utilizzando una smart-card di tipo CIE o CNS
  • Controllare che la smart-card sia stata inserita bene (fino in fondo, nel senso corretto, ecc.) nel lettore
  • Controllare che la luce rossa del lettore sia fissa e non lampeggiante
  • Controllare che il certificato utilizzato non sia scaduto (sia quindi in corso di validità)
  • Controllare che la postazione di lavoro sia correttamente predisposta alla lettura delle smart-card. A questo scopo: a) Controllare che sia stato installato il driver del lettore di smart-card (che deve quindi comparire nell’elenco delle periferiche collegate al sistema); b) Controllare che sia stato installato il driver per ciascuna delle smart-card che si intende utilizzare; c) Se la procedura di installazione della smart-card lo prevede, controllare che i certificati di ciascuna delle smart-card siano stati importati in ciascuno dei browser che l’utente intende utilizzare per l’accesso e l’autenticazione ai servizi
  • Controllare che i certificati delle smart-card siano visibili nell’elenco di quelli registrati presso il/i browser che si intende utilizzare
  • Sulla smart-card deve essere presente almeno un certificato il cui campo “Key Usage” deve riportare almeno il flag “Digital Signature” e di solito anche “Key Encipherment” e “Data Encipherment”
  • Su smart-card CNS abilitate anche alla firma digitale è presente un secondo certificato il cui campo “Key Usage” riporta impostato solo il flag “Non Repudiation”. Tale certificato NON DEVE essere utilizzato per l’autenticazione ai servizi online.

Se tutte le condizioni ai punti precedenti sono verificate e l’autenticazione fallisce effettuare una segnalazione al numero verde 800 61 00 61.

Messaggio “Smart-card non riconosciuta”

Questa segnalazione compare subito dopo l’inserimento del PIN e indica che il Certificatore della propria smart-card non è stato riconosciuto.

In questo caso effettuare direttamente una segnalazione al numero verde 800 61 00 61.

Il numero verde è raggiungibile dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 17:30

In alternativa è possibile utilizzare la casella di mail infoservizi@regione.vda.it per chiedere di essere tempestivamente ricontattati dalle operatrici.

Procedimenti