homea chi si rivolge › gestori attività ricettive alberghiere, extralberghiere e all'aperto

Gestori attività ricettive alberghiere, extralberghiere e all'aperto

La normativa regionale individua diverse categorie di attività ricettive.
Alle diverse categorie sono connesse normative e regolamenti specifici.

Attività ricettive alberghiere
Clicca sul menu di sinistra per accedere alla relativa sezione

Attività ricettive extralberghiere
Clicca sul menu di sinistra per accedere alla relativa sezione

Attività ricettive all'aperto
Tale tipologia sarà presa in carico dallo Sportello unico nel corso dell'anno 2019
Nel frattempo al seguente link puoi trovare la modulistica di riferimento

Vale la pena citare in ultimo un ulteriore attività riconducibile alla locazione turistica piuttosto che all'attività ricettività.
Si tratta del caso di una persona fisica che loca un appartamento con un contratto di durata inferiore a 30 giorni senza servizi accessori.
Tale tipologia è riconducibile alla locazione di un appartamento (anche arredato e corredato di ogni bene mobile utile al suo proficuo utilizzo) sulla base di norme civilistiche, senza servizi accessori di sorta (cambio biancheria, pulizia, colazione, ecc.) e pone in essere un contratto legittimo che ha come causa il godimento del bene immobile in cambio di un canone.
L’attività rientra nella cosiddetta locazione turistica, di cui all’art. 53 del Codice del Turismo, ed è disciplinata dalle disposizioni del Codice Civile in materia di locazione.
La persona fisica non deve avviare alcuna pratica presso gli uffici del Comune e allo stesso modo, l’Ente non è tenuto ad alcun adempimento nei confronti del soggetto in questione.
Clicca sul link per approfondimenti sul tema

 

A chi si rivolge