homea chi si rivolge › ristoratori

Ristoratori

Con il termine Ristoratori si intendono tutti coloro che svolgono l'attività di somministrazione di alimenti e bevande.

La legge regionale suddivide l'attività di somministrazione alimenti e bevande in:

a. la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, la vendita per il consumo sul posto, in tutti i casi in cui gli acquirenti consumano i prodotti nei locali dell'esercizio o in un'area aperta al pubblico a tal fine attrezzata;

b. la somministrazione di alimenti e bevande nei locali non aperti al pubblico, l'attività svolta presso le mense aziendali, gli spacci annessi ad aziende, le mense degli enti pubblici qualora non gestite direttamente dai medesimi, le mense gestite dai privati e dalle istituzioni scolastiche, nonché quella svolta presso il domicilio del consumatore;

c. la somministrazione presso domicilio del consumatore, l'organizzazione nella dimora dello stesso o presso un locale in cui egli si trova per studio o lavoro o per lo svolgimento di convegni, congressi o cerimonie, di un servizio di somministrazione di alimenti e bevande rivolto esclusivamente al consumatore, ai suoi familiari e alle persone da lui ospitate;

d. la somministrazione di alimenti e bevande su area pubblica, la somministrazione di prodotti alimentari da parte di chi è titolare del titolo abilitivo all'esercizio dell'attività di vendita al dettaglio su area pubblica dei medesimi prodotti ed è in possesso dei requisiti prescritti per l'una e l'altra attività.

Gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande rientrano in una unica tipologia.

Ferma restando la tipologia unica ai fini autorizzativi, negli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande è possibile effettuare 4 diverse tipologie di attività in funzione dei requisiti igienico-sanitari posseduti:

1. gli esercizi nei quali è effettuata la somministrazione di alimenti che richiedono un’attività minima di manipolazione, quali, in particolare, bibite, caffè, panini, tramezzini, brioches surgelate sottoposte a doratura, toast, piadine e prodotti similari;

2. gli esercizi nei quali è effettuata la somministrazione degli alimenti di cui al punto 1 e, inoltre, dei seguenti prodotti alimentari:
a) alimenti pronti per il consumo finale nello stato in cui si trovano, preparati in esercizi allo scopo autorizzati;
b) piatti semplici preparati con mero assemblaggio di ingredienti quali, in particolare, macedonie, insalate o piatti a base di salumi e formaggi, previo lavaggio e sanificazione;

3. gli esercizi nei quali è effettuata la somministrazione degli alimenti di cui ai punti 1 e 2 e, inoltre, la somministrazione di prodotti alimentari configurabile come piccola ristorazione, ristorazione veloce o tavola calda;

4. gli esercizi nei quali è effettuata la preparazione di alimenti configurabile come attività di ristorazione tradizionale.

Normativa di riferimento

Decreto legislativo n. 59/2010 Decreto Ministeriale n. 564/1992 Legge regionale n. 1/2006 Regolamento regionale n. 2/2007 Deliberazione di Giunta regionale n. 1009/2008 Norme e disposizioni comunali

Circolari e pareri

Circolare del Ministero dello Sviluppo economico n. 3603/C del 28 settembre 2006; Circolare del Ministero dello Sviluppo economico n. 3635/C del 6 maggio 2010; Parere del Ministero dello Sviluppo economico prot. n. 53422 del 18 maggio 2010; Parere del Ministero dello Sviluppo economico prot. n. 61559 del 31 maggio 2010. Circolare del Ministero dello Sviluppo economico prot. n. 3637/C del 10 agosto 2010.

Vuoi aprire una attività di Somministrazione alimenti e bevande?

Vuoi subentrare in un'attività di Somministrazione alimenti e bevande?

Vuoi trasferire l'attività di Somministrazione alementi e bevande?

Vuoi ampliare o ridurre la superficie dell'attività?

Vuoi cessare l'attività?

Vuoi comunicare la chiusura temporanea?

Vuoi comunicare la variazione dell'orario?

Vuoi comunicare la variazione dei requisiti strutturali e qualitativi?

Vuoi estendere o modificare la tipologia dell'attività svolta?

Voi comunicare altre variazioni?

A chi si rivolge