homea chi si rivolgecommerciantiesercizio di vicinato › variare il settore merceologico di un esercizio di vicinato

Variare il settore merceologico di un esercizio di vicinato

Sono da comunicare al SUEL l’aggiunta o l’eliminazione di un settore alimentare/non alimentare.
Nel caso di utilizzo, di parte della superficie che era destinata al settore non alimentare, per inserire un settore alimentare non ci sarà aumento di superficie di vendita. Pertanto non sarà necessario inoltrare il procedimento di ampliamento della superficie di vendita o della superficie complessiva.

A) passaggio dal settore merceologico non alimentare a quello alimentare

Condizioni necessarie per comunicare la variazione del settore merceologico:

Requisiti professionali: in caso di vendita di prodotti alimentari il titolare di impresa individuale o il legale rappresentante o preposto della società devono essere in possesso di almeno uno fra i seguenti requisiti professionali:

a. avere frequentato con esito positivo un corso professionale per il commercio, la preparazione o la somministrazione degli alimenti, istituito o riconosciuto dalle regioni o dalle province autonome di Trento e di Bolzano;

b. avere prestato la propria opera, per almeno due anni, anche non continuativi, nel quinquennio precedente, presso imprese esercenti l'attività nel settore alimentare o nel settore della somministrazione di alimenti e bevande, in qualità di dipendente qualificato, addetto alla vendita o all'amministrazione o alla preparazione degli alimenti, o in qualità di socio lavoratore o, se trattasi di coniuge, parente o affine, entro il terzo grado, dell'imprenditore in qualità di coadiutore familiare, comprovata dalla iscrizione all'Istituto nazionale per la previdenza sociale;

c. essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di laurea, anche triennale, o di altra scuola ad indirizzo professionale, almeno triennale, purché nel corso di studi siano previste materie attinenti al commercio, alla preparazione o alla somministrazione degli alimenti;

d. aver esercitato in proprio l'attività di vendita di prodotti alimentari per almeno due anni nell'ultimo quinquennio; e. essere in possesso dell’iscrizione nel Registro esercenti il commercio per l’attività di somministrazione di alimenti e bevande, ottenuta prima del 4 luglio 2006, data di entrata in vigore del decreto legge n. 223/2006.

Altre condizioni necessarie

Conformità dei locali:il locale di vendita deve rispettare la normativa vigente compresa quella in materia di prevenzione incendi, urbanistica (ad es. deve avere la destinazione d'uso commerciale) e igienico-sanitaria o aver presentato, contestualmente alla dichiarazione di inizio attività di apertura, la documentazione finalizzata all'ottenimento della conformità.

B) passaggio dal settore merceologico alimentare a quello NON alimentare

Condizioni necessarie per comunicare la variazione del settore merceologico:

Conformità dei locali: il locale di vendita deve rispettare la normativa vigente compresa quella in materia di prevenzione incendi, urbanistica (ad es. deve avere la destinazione d'uso commerciale) e igienico-sanitaria o aver presentato, contestualmente alla dichiarazione di inizio attività di apertura, la documentazione finalizzata all'ottenimento della conformità.

Cosa occorre fare

Per poter trasformare l'attività è necessario:

1. essere in possesso dei requisiti sopra indicati

2. presentare allo Sportello Unico la dichiarazione compilandola e trasmettendola mediante il servizio Invia la pratica online

Tempi.

L’attività può avere inizio immediatamente alla data di presentazione della dichiarazione

A chi si rivolge